Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.

Marrakech: vi racconto la città attraverso le emozioni ed i colori

Marrakech è per me una città magica, dove sono capitata per caso tanti anni fa, circa 10 forse di piu’ e dove non ho potuto piu’ fare a meno di tornare. Non vi racconto i monumenti e le cose da vedere perchè tanto le trovate ovunque…sulle guide, su qualsiasi blog di viaggio, sulle riviste. Desidero raccontare la mia Marrakech quella fatta di un’emozione che non so spiegare, quella dove basta sedersi ad un angolo di strada per trascorrere un’intera giornata affascinati da ciò che accade intorno…forse in un’altra vita ho vissuto qui? Appena arrivata la prima volta ho subito avuto una sensazione di familiarità e poi come ho detto, uno strano richiamo mi ha spinto piu’ volte a tornarci.

Seguitemi...vi accompagno in un viaggio virtuale attraverso i miei luoghi preferiti e gli angoli incantati di questa meravigliosa città tutta da scoprire

Marrakech per me è la Medina. Per farmi capire: la città è divisa in una parte storica, dentro le mura e cioè la Medina e poi di una parte moderna, fatta di quartieri nuovi e di grandi strade.

La città è completamente rossa, il colore della terra che la circonda, ed il colpo d’occhio è bellissimo. Quando si arriva per la prima volta comprendo che la confusione legata al grandissimo numero di motorini e comunque ad un traffico congestionato rendono l’approccio un pò forte, ma basta immergersi in questa atmosfera e lasciarsi andare che tutto in poco tempo diventa normale.

 

Scelgo sempre di alloggiare nel Riad di alcuni amici che si trova proprio vicino la famosa piazza Jemaa El Fna. Arrivati ai margini della medina bisogna scendere e proseguire a piedi perchè i vicoli sono stretti e le macchine non possono entrare. La circolazione dei pedoni ha una regola che segue quella delle auto, il senso di marcia, si mantiene sempre la destra, perchè i motorini, che invece possono circolare, sfrecciano come saette all’interno dei vicoli e si potrebbe rischiare di essere investiti. Oltre i motorini, biciclette e carretti trainati da asini che trasportano ogni sorta di merce.

Alloggiare in un Riad permette di assaporare un’atmosfera unica. Dalla confusione dei vicoli, varcata la piccola porta di accesso si entra in quello che amo definire un piccolo angolo di paradiso, dove regna un silenzio interrotto solo dal dolce scrosciare dell’acqua di una fontana, un intenso profumo di rosa e un ambiente curato ed accogliente.

 

Qui i miei indirizzi preferiti rigorosamente tutti sperimentati in prima persona.

 

DORMIRE a MARRAKECH

Ovviamente il Riad è quello che per me è la soluzione ideale per tipicità ed atmosfera. Riad Le Clos des Arts, dei miei amici Giorgina e Massimo, che da ottimi padroni di casa rendono l’arrivo già un’esperienza, accoglienza con tè alla menta marocchino e dolcetti locali e subito si entra nell’atmosfera tipica di questa città. Non posso non citare la gentilezza e la disponibilità che hanno nel consigliare ristoranti, SPA e qualsiasi altra cosa possiate aver bisogno.

Questo Riad rimane sempre la mia scelta per i piccoli gruppi per i quali come Tour Leader organizzo soggiorni ed escursioni come proposto nei VIAGGI IN PROGRAMMA

 

Altro indirizzo molto molto bello ed con un’atmosfera del tutto diversa, direi quasi incantata, il Riad Dar Darma. Si tratta di un Riad di sole suite, colori intensi e scuri, sale e stanze divise da tante scale, specchi ed arazzi un pò ovunque. Un lusso fatto di vasellame pregiato e grandi quadri, letti a baldacchino e chaiselonge. Bellissima atmosfera sopratutto in inverno quando il camino acceso crea giochi di luce davvero suggestivi.

 

Attenzione nella scelta della localizzazione del Riad all’interno della Medina. Cercate possibilmente di stare vicino alla piazza Jemaa El Fna che rimane sempre un grande punto di riferimento per non perdersi nei vicoli.

Qualora invece abbiate voglia di atmosfera ma anche confort e lussi non potete non provare l’ Hotel Mamounia, un vero tempio del lusso ma di quelli raffinati. Un giardino meraviglioso con una bellissima piscina rendono estremamente piacevoli le vostre giornate di relax, ristoranti di alto livello ed una SPA meravigliosa completano le coccole che chi viene qui desidera avere. Qui addirittura in una delle stanze ha soggiornato Winston Churchill. Un week end in questo hotel e vi sentitere delle principesse!

MANGIARE A MARRAKECH

Nei due Riad suindicati ed ovviamente all’ Hotel Mamounia si mangia divinamente. Ma se volete ovviamente qualche dritta in giro per la città posso consigliarvi alcuni indirizzi utili da tenere a mente. A Marrakech quasi sempre gli accessi ai ristorantini piu’ o meno grandi sono abbastanza nascosti e a volte poco invitanti. Piccole porte nei vicoli, scale da salire e quindi difficilmente ci si avventura se non si conosce prima dove si sta andando.

Iniziamo con quelli all’interno della Medina ideali anche per un pranzetto veloce o un aperitivo. Terrasse des Epices proprio sulla piazza del mercato delle spezie, ambiente tipico marocchino ma menu’ anche non strettamente locale. Bella terrazza con vista ma anche una bellissima sala tutta vetrata per poter godere del movimento e dei colori della piazza anche in inverno.  Nomad, proprio dalla parte opposta alla Terrasse des Epices. Bella terrazza e ambienti interni curati con un gusto minimal. Buon menu’ non solo marocchino. Molto piu’ nascosto nei vicoli e con un accesso altrettanto nascosto Zwin Zwin Cafè. Porticina, scala e poi un ambiente carino ed accogliente, terrazza per godere il tramonto sulla moschea, ideale per pranzo e cena. Al di fuori della medina vi consiglio due ristoranti. Azar, ambiente tipico orientale e cucina libanese. Fanno anche uno spettacolo di danza durante la cena. Ottima qualità e buona scelta anche dei vini. Certo dimenticavo! non sempre i ristoranti servono alcolici. Grand Cafè de la Poste, un bellissimo ristorante in stile marocchino-coloniale. Consiglio una cena qui se volete assaporare un’atmosfera d’altri tempi.

TEMPO LIBERO…Tra SPA ed Escursioni

cooming soon

No Comments Yet.

What do you think?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *